25/06/2012

Riforma del lavoro: Parlamento vuoto

 

Lunedì 25 giugno. Il cronista si appresta a seguire la discussione sulla riforma del lavoro alla Camera. Sarà un dibattito molto acceso - prevede -, da una parte il governo tecnico a proporre il disegno di legge e dall'altra i partiti a discuterlo. Si aspetta un confronto serrato, un agone senza respiro, un tira e molla tra gli interessi in campo. Immagina una lunga giornata, d'altronde il Parlamento italiano sta decidendo di riformare il mercato del lavoro.

Poi il cronista legge una notizia dell'Adnkronos.

LAVORO: IN CORSO DISCUSSIONE DDL, AULA CAMERA SEMIDESERTA =

Roma, 25 giu. (Adnkronos) - E' in corso, in un'aula semideserta, la discussione generale sulla riforma del mercato del lavoro alla Camera. Sugli scranni dell'emiciclo al momento si contano appena una ventina di deputati, compresi i membri della commissione Lavoro. Tra le file del governo presenti il ministro del Lavoro Elsa Fornero, il viceministro Michel Martone e il sottosegretario ai Rapporti con il Parlamento, Giampaolo D'Andrea. Ventidue gli iscritti a parlare.


Ma come? Una ventina di deputati su 630, dove sono tutti gli altri? E' il 25 giugno, saranno mica andati al mare?
Il dubbio scatta automatico: per il Parlamento italiano la riforma del lavoro non è importante?

TAG
camera parlamento riforma ddl lavoro

PERMALINK
http://cinepressa.blog.rassegna.it/2012/06/25/1077-riforma-del-lavoro-parlamento-vuoto/

Di Emanuele Di Nicola il 25/06/2012 alle 14:25



Leggi i commenti

Nessun commento ancora disponibile.

Scrivi un commento


/1000







2+9=

Il commento sara' pubblicato dopo la moderazione.

  • dai blog